Sintesi del week end "Silvertone 2007" GP Inghilterra

Superpole - 26/05/2007

La Superpole è di Bayliss. L' australiano con una tornata superba ottiene non solo il primo posto sulla griglia ma anche il nuovo record del tortuoso circuito di Silverstone. In sella alla sua Ducati 999 F07 ferma il cronometro a 1'24.558 davanti allo scatenato Noriyuki Haga che attraversa un periodo di forma stratosferico. Il giapponese piega e stacca come un forsennato tirando fuori il tempo di 1'24.577, a soli 19 millesimi da Troy. Segue il leader del mondiale James Toseland, che piazza la sua bella signora Honda CBR1000RR al 3° posto con il tempo di 1'24.621. Bene Lorenzo Lanzi che, grintoso e attaccato al gas sempre e comunque, chiude la prima fila fermando il cronometro a 1'24.810. Lontano il romano Max Biaggi, alla guida di una Suzuki GSX-R1000 K7 un po' troppo "ballerina" per l'asfalto disconnesso di Silverstone; dopo un lungo alla seconda staccata non va oltre l' ottava posizione con il tempo di 1'25.866.

Per domani, come sempre in Superbike, il divertimento è assicurato!

Gara 1 - 27/05/2007 ore 13,00

Ad accogliere i piloti sulla griglia di partenza c'è una bella pioggia, intensa e costante. Il clima è proprio inglese e sul tracciato di Silverstone si respira aria di lotta vera. Al pronti via il Sig. Troy Bayliss si mette dietro tutti quanti conservando il sudore lasciato in pista il sabato durante la superpole. Pochi giri e se ne vanno in tre. L'australiano Bayliss, il giapponese Haga in sella della sua Yamaha R1 e il coriace Corser. Al 4 ° giro il leader del mondiale James Toseland viene disarcionato dalla nervosa Honda CBR1000RR. Vola nella sabbia, sotto la pioggia e con la sua signora che sembra perdere acqua. Lui, l'inglese Toseland, gli parla sul cupolino, la rialza ed insieme tornano con grinta in pista. Gara compremessa, ma si devono raccimolare punti preziosi per conservare la leadership nel campionato. Tutta la gara ha come protagonisti solo i tre moschettieri citati sopra. Nessun attacco importante, nessun colpo di scena tranne qualche caduta e si arriva al 26 giro, l'ultimo, con Bayliss sulla linea del traguardo davanti a tutti , Haga secondo e terzo Corser. Il romano Max Biaggi accompagna la sua Suzuki GSX-R1000 K7 al 6° posto. La pioggia purtoppo limita lo spettacolo della superbike, fatta di battaglie, lotte, sorpassi al limite e sbacchettate ad ogni uscita di curva. Si attende il secondo tempo del film con gara 2.

Gara 2 - 27/05/2007 ore 16,30 ANNULLATA

Per fortuna che attendevamo il secondo tempo......aivoglia a mangiare popcorn. Niente da fare per i commissari. A sentire Max Biaggi anche per i piloti il circuito di Silverstone era impraticabile. La pioggia non si è mai fermata durante la pausa tra la fine della prima manche e l'inizio della seconda. Lasciamo l'Inghilterra di corsa (battuta a parte....almeno quello) con rammarico e delusione nei confronti di un mancato spettacolo e andiamo verso Misano. In fondo l'Italia è il paese del sole, non come il cielo inglese. Il mezzo week end a Silverstone comunque ha dimostrato ancora una volta la tenacia e talento (per chi ancora non lo sapesse) di Troy Bayliss, la passione per le corse spettacolari da parte del piccolo Noryiuki Haga e l'intramontabilità di un professionista come Corser.