estoril

MotoGP: Gara ESTORIL - 6 Maggio 2012

Con la voce di Meda: "Dopo il semaforo scatenate l'inferno...", bella partenza di Stoner, inseguito da Lorenzo che infila alla prima staccata l'HRC del connazionale Pedrosa. Subito bagar in casa Tech3 con i due centauri Crutchlow/Dovizionso a darsele ad ogni staccata, dietro Rossi 7° inseguito dal compagno di colori Nicky Hayden.  
 
Un solo passaggio e Stoner segna sulla lavagna dei tempi 1 decimo dalla pole, con oltre un secondo di gap dagli inseguitori Lorenzo e Pedrosa. 36,9 incredibile Lorenzo, casco rosso, giro assurdo e codone dell'australiano Campione del Mondo più vicino. 
 
24 laps to go: sorpasso del nostro Dovizioso sul compagno di marca Crutchlow per la quarta piazza. Valentino gira in settima posizione davanti a Bradl, Spies, Barbera ed Hayden. 
 
20 laps to go: passo costante della coppia spagnola che spinge forte dietro al numero 1, gap quasi colmato (solo mezzo secondo) e sensazione di battaglia imminente. Per il quarto posto battaglia infinita tra Dovizioso e Crutchlow con quest'ultimo molto piu arrembate e l'italiano piu pulito nella guida. 38,1 per Valentino che rimane settimo all'inseguimento di Bautista. 
 
16 laps to go: T1 territorio di Lorenzo, T4 casa di Stoner. Sul traguardo il Para Fuera segna missione compiuta.... solo due decimi il ritardo che lo separano del cyborg della Honda. Poco lontano camomillo Pedrosa che gira a mezzo secondo di distanza dalla coppia di testa. 
 
14 laps to go: Ci siamo, ci siamo, al cavatappino sono incollati, Stoner si difende solo grazie al motore della sua Honda che sul rettilinio scappa via, ma per tutto il resto del tracciato la Yamaha M1 "tampona" il codone della rivale RC213V. Pressione Lorenzo...
 
9 laps to go: davanti si gira con lo stesso tempo, Stoner derapa ad ogni uscita di curva, Lorenzo un binario, dietro Pedrosa che ci prova in tutti i modi a tenere il passo. Coraggio nel polso destro...
 
5 laps to go: allungo di Stoner che riporta il suo vantaggio a mezzo secondo, moto di traverso sui cordoli...
 
4 laps to go: primo doppiaggio della stagione con il terzetto che supera la CRT dell'italiano Danilo Petrucci. Dietro bagar Bradl/Spies con il primo che sembra riuscire a tenere dietro il texano e la sua Yamaha ufficiale. 
 
2 laps to go: Ormai sembra che Lorenzo l'abbia data su, con l'australiano che gira ancora sul 37,6 
 
Last lap: Dovi tiene lontano un coriaceo Crutchlow, Stoner vola verso il traguardo dopo aver dominato il ritmo gara, piegato le ambizioni di Lorenzo e regolato le aspettative di Pedrosa. Prima delle Ducati sotto la bandiera a scacchi è quella di Valentino Rossi.
 
Ai microfoni nel paddock chiuso
Lorenzo: "Ho dato il massimo, questa è tutta l'energia che tenevo, Casey è andato troppo forte, ha tenuto un ritmo alto e per questo non siamo riusciti a superarlo..."
Stoner: "Non gara perfetta ma la moto era fantastica..."
Pedrosa: "E' stata dura perchè la mia velocita di curva non era buona, nel centro curva perdevo, c'ho provato, anche cambiando lo stile di guida, ma non ce l'ho fatta..." 
In classifica generale Stoner trova la vetta a quota 66, un solo punto di vantaggio sul diretto rivale Lorenzo.
 
 
  

Classe 250: Gara ESTORIL - 04 Ottobre 2009

Il Campione del Mondo in carica Marco Simoncelli si impone di forza sul circuito portoghese dell'Estoril sigillando la sua quinta vittoria stagionale e riaprendo un durissimo mondiale nella quarto di litro.

In classifica generale ora Sic vede a sole 2 lunghezze il codone della Mapfre Aspar guidata da Alvaro Bautista (oggi scivolato) e a 26 quello del leader della Scot Racing Hiroshi Aoyama.

2° gradino del podio per il francese Mike di Meglio seguito dallo spagnolo Hector Barberà del Pepe World Team. Aoyama non va oltre il 4° posto seguito da Cruzel, Wilairot e Luthi.
Il nostro Mattia Pasini, Alex Debon ed il ceco Abraham chiudono le prime 10 posizioni.

Classe 125: Gara ESTORIL - 04 Ottobre 2009

Anche nell'ottavo di litro il gradino più alto del podio viene conquistato dai colori spagnoli. Pol Espargarò riesce a tagliare per primo la bandiera a scacchi in una gara che vede il diretto rivale in classifica generale Nico Terol cadere nella prima parte di gara seguito poche tornate dopo dal leader e "quasi" Campione del Mondo Julian Simon . A ringraziare è il pilota della Bancaja Aspar Team Bradley Smith che conquista un ottimo 3° posto e qualche litro di punti in più nel serbatoio della classifica generale.
Conclude il podio il tedesco Sandro Cortese (2°).

Seguono: Bradl, Olive, Gadea, Rabat, Aegerter, Zarco e Krummenacher che chiude la Top 10.

MotoGP: Gara ESTORIL - 04 Ottobre 2009

Sull'asfalto di Estoril per il GP de Portugal si impone il numero 99 di casa Fiat Yamaha. Lo spagnolo domina la gara dal primo all'ultimo giro sigillando la quarta vittoria stagionale e riducendo lo svantaggio dalla vetta della classifica generale a - 18 punti. Se per il para fuera la quart'ultima tappa di questo mondiale targato 2009 è semplicemente perfetta, l'esatto opposto è da ritenersi valido per il compagno di marca Valentino Rossi. Il Campione del Mondo in carica (4° al traguardo) sembra non trovare mai il giusto feeling con la sua M1 mantenendo un passo gara costantemente 1 secondo al di sopra dei diretti rivali.

Tra i due contendenti al titolo, passano sotto alla bandiera a scacchi, un ritrovato Casey Stoner (2°) ed un solito "camomillo" Dani Pedrosa (3°). Il centauro della rossa Ducati torna alla grande, non solo salendo sul podio, ma soprattutto mostrando una grinta ed una condizione degna del "cyborg" che a tutti gli appassionati mancava. Festa a Borgo Panigale, tra i Ducatisti e tra tutti quei cuori che battono per le due ruote in nome dello spettacolo vero.

Il texano della Yamaha Tech 3 Colin Edwards, (dalla prossima stagione compagno di squadra del connazionale Ben Spies) conquista un ottima quinta piazza davanti al temerario Toni Elias e ad un sofferente Andrea Dovizioso.

Seguono: Hayden, Toseland, Vermeulen, De Puniet e Melandri a chiudere la Top 12. Non concludono la trasferta portoghese la Suzuki del nostro Loris Capirossi, la Honda del team San Carlo guidata da Alex De Angelis e la Ducati del Pramac Racing con in sella il finlandese Mika Kallio.

Prossimo appuntamento per la classe regina il 18 Ottobre tra i canguri australiani.

 

Condividi contenuti