shoya tomizawa

MotoGP: Gara MISANO - 5 Settembre 2010

Pre-gara della classe regina con la tristezza ed il disappunto per l'incidente avvenuto al giapponese Shoya Tomizawa durante la gara della Moto2. Tutta la carovana del Motomondiale e non solo, in apprensione per il centauro di casa Technomag-CIP ricoverato in gravissime condizioni dopo essere caduto ed investito per due volte dalle moto che seguivano.

In griglia i piloti si concentrano, sotto al casco pensieri diversi, attraverso la visiera si intrevedono occhi persi nel vuoto, concentrati...ed in fondo sono da cornice alla legge "the show must go on".

Al via il solito Perosa si fionda davanti a tutti alla prima curva seguito da Lorenzo, Stoner e Rossi. Poche curve e subito un incidente che ha visto coinvolti Loris Capirossi e Nicky Hayden. Gara compromessa per enrambi, con lo statunitense che riprende la pista ma la sua Ducati danneggiata gli suggerisci di tornare ai box.

Poche tornate e "camomillo" Dani Pedrosa crea il primo consistente gap dagli inseguitori. Lorenzo, Stoner, Rossi e Dovizioso vedono il codone della Repsol Honda sempre più lontano, 2 secondi alla fine del quinto passaggio. A 19 giri dal termine Rossi rompe gli indugi su Stoner ed affonda il primo attacco con l'australiano che risponde prontamente, mentre lo spagnolo Lorenzo alllunga, approfittando della bagar. L'italiano ci riprova al pasaggio successivo e questa volta il numero 27 di Borgo Panigale non può replicare, poche curve ed anche il nostro Dovi lo infila.

Ore 14:20 arriva la notizia che nessuno voleva mai sentire. Comnicata in diretta da Guida Meda la morte di Shoya Tomizawa che non ce l'ha fatta a lottare contro le profonde ferite.

"Ho sempre avuto un cuore con una passione infinita per questo Mondo targato a 2 ruote ed oggi vedere uno dei protagonisti perdere la vita a 20 anni mi lascia in silenzio....oggi non mi va più di scrivere sul MotomondialeITALIA."

Dario Massi

Per la cronaca la gara viene vinta dallo spagnolo Dani Pedrosa davanti al connazionale Jorge Lorenzo e al nostro Valentino Rossi. Seguono: Dovizioso, Stoner, Spies, Edwards, Bautista, Barberà e Melandri a chiudere la Top10.

Condividi contenuti